Top

Mescalina Backpacker

SAMARCANDA COSA VEDERE

Samarcanda cosa vedere - La moschea Bibi Khanym

Samarcanda cosa vedere – La moschea Bibi Khanym

Oltre al Registan, a Samarcanda si possono ammirare:

MOSCHEA BIBI KHANYM

Situata a nord est del Registan è l’edifico più grande, massiccio e gigantesco di Samarcanda con la porta principale alta 35 metri, la cupola 41 e il Pishtak 38.

E’ stata costruita con delle tecniche costruttive, di architettura e di ingegneria al limite delle possibilità consentite dell’epoca.

Il più grande palazzo Timurride mai costruito, una delle moschee più grandi del Mondo Islamico.

Doveva essere la Residenza estiva di Tamerlano, ma fu ultimato appena prima della sua morte.

L'interno della moschea

L’interno della moschea

Bibi Khanym, sposa cinese di Tamerlano, ordinò la sua costruzione per fare un regalo al rientro del marito dopo anni di guerre. L’architetto scelto per i lavoro dopo qualche tempo, innamorato di Bibi Khanyn disse che non avrebbe continuato il lavoro se la regina non gli avesse dato un bacio.

Tornato a Samarcanda e saputo dell’accaduto, Tamerlano non solo fece giustiziare l’architetto ma impose il velo assoluto a tutte le donne affinché non rappresentassero più una tentazione agli uomini diversi dal marito.

Come si presentava la moschea qualche decennio fa

Come si presentava la moschea qualche decennio fa

Un immenso cortile molto delicato con in mezzo un leggio di marmo gigantesco, altre 2 moschee più piccole ai lati, arricchiscono il posto.

La struttura crollò quasi completamente nel 1897 dopo il terremoto ma per fortuna negli ultimi decenni si sta adoperando per ricostruirla.

Il biglietto costa circa 1-2€ e il momento migliore per andarci è al mattino

MAUSOLEO DI BIBI-KHANYM

Situata di fronte alla moschea omonima, costruita nel XIV°, è il luogo di sepoltura della moglie di Tamerlano.

SHAH-I-ZINDA – LA TOMBA DEL RE VIVENTE

Samarcanda cosa vedere - Shah-i-Zinda

Samarcanda cosa vedere – Shah-i-Zinda

Per molti è il posto più affacciante di Samarcanda, sicuramente uno dei più suggestivi, noi non sapevamo della sua esistenza e siamo rimasti molto colpiti.

Un mausoleo, una specie di necropoli, oggi meta di pellegrinaggio dei fedeli Islamici.

L'interno dello Shah-i-Zinda

L’interno dello Shah-i-Zinda

Un insieme di opere di piastrelle, mosaici tra i più belli al mondo con tutte le sfumature del blu, al suo interno vi sembrerà di sognare o di essere in paradiso, i vostri sensi si perderanno regalandovi emozioni uniche.

E’ il cimitero dove i due sovrani decisero di seppellire i membri più stretti della famiglia e le perone a loro più care, la sua costruzione iniziò nel XIV° secolo da Tamerlano e finì con Ulug Bek.

Al suo interno c’è la Tomba di Qusam-ibn-Abbas, il cugino di Maometto e il Mausoleo di Shodi Mulk Oko (1337) senza ombra di dubbio quello più interessante.

Dietro al sito si sviluppa il cimitero principale della città, l’entrata è libera, il posto è grande e molto suggestivo.

MOSCHEA DI HAZRAT HIZR

Samarcanda cosa vedere - La moschea Hazrat-Hizr

Samarcanda cosa vedere – La moschea Hazrat-Hizr

Situata tra la Moschea di Bibi Khanym e Shah-i-Zinda, sulla strada per Afrosiab, è considerata da molti la più bella moschea di Samarcanda.

Il posto è piccolo, l’interni sono pregiati cosi come il minareto, la cupola e l’Aiwan ma ai turisti fanno vedere solo una minima parte.

Interessante il fatto che essendo in una posizione abbastanza alta si ha una buona vista sulla moschea di Bibi Khanym e lo Shah-i-Zinda.

TOMBA DI TAMERLANO – MAUSOLEO GURI AMIR 

“Questa è la tomba dell’illustre è clemente monarca, il magnifico sultano: l’emiro Timur Kurgan, conquistatore di tutta la terra”.

E’ il luogo di sepoltura di Tamerlano, di 2 suoi figli, di Ulug Bek e dei famigliari, zii e maestri più importanti della dinastia Timurride.

Al centro c’è la tomba di Tamerlano, un grosso blocco di giada verde scuro, mentre a sinistra quella di Ulug Bek è una semplice lastra di marmo bianco.

Il cimitero di Samarcanda

Il cimitero di Samarcanda

Una leggenda narrava che se la tomba di Tameralano fosse stata violata sarebbe scoppiata una catastrofe e quando nel 1941 i Sovietici l’aprirono per la prima volta nella storia pochi giorni dopo Hitler invase la Russia.

Situato nella parte nuova, se ce la fate veniteci la sera.

AFROSIAB

Distante qualche chilometro dalla città, ci si arriva comunque a piedi, è il sito dell’antica Marakanda ed oggi è possibile vedere il Museo e l’antico osservatorio astronomico.

UZBEKISTAN 10° Il Registan di Samacanda, il simbolo dell'Uzbekistan
UZBEKISTAN 12° Samarcanda diario viaggio - G°4

post a comment