Home > Wallylalli in Nepal > 1° WallyLalli in Nepal Bus da Kathmandu a Pokhara

1° WallyLalli in Nepal Bus da Kathmandu a Pokhara

nepal bus

WallyLalli in Nepal Bus da Kathmandu a Pokhara

La mattina andiamo alla fermata del bus che conducono a Pokara, saranno circa le sette di mattina e c’e’ una fila immensa di autobus che attendono turisti e non, diretti a Pokhara e dintorni.

nepal

Non ci mettiamo molto ad individuare il nostro mezzo anche perché come al solito e’ il peggiore…quando si viaggia con Enrico si prende sempre il peggio perché costa meno, per risparmiare 1 centesimo viaggerebbe anche dentro il serbatoio della benzina con la muta da sub.

Il tragitto da Kathmandu a Pokhara dura circa 6 ore, ma io so’ già che con quel catorcio ne impiegheremo 9 ….e cosi sia.

Il bus come al solito non e’ dotato di aria condizionata (50 centesimi in meno sul ticket), il nuovo ma solito viaggio della disperazione sta’ per partire alla modica cifra di 2 euro.

 

L’autista non ispira in me molta fiducia, avrà 15 anni ed e’ vestito come Amedeo Minghi al festival di Sanremo…….cmq si parte, tutti i bus in colonna mentre il nostro perennemente in sorpasso anche perché nella clausola con un ulteriore sconto di 50 centesimi avevamo messo anche il rischio morte dovuto a sorpassi estremi.

nepal bus

Strade piene di buche e per più di meta’ percorso si procede a due metri da precipizi di montagna profondi anche mille metri.

Per fortuna c’e’ il mio amico e compagno di viaggio, Enrico a tenermi allegro e compagnia,infatti dopo circa un minuto e quindici secondi dalla partenza si era già addormentato e  a quanto pare non ha proprio intenzione di svegliarsi.

Lo insulto mentre dorme e provo a svegliarlo ma lui con aria di sfida continua a dormire così decido di lanciargli qualche caccoletta per sfregio e vendetta.

Dopo un paio di massacranti ore facciamo una sosta, si riparte e arriviamo in un area di sosta dove qualcuno prova a mangiare……c’e’ uno che mi vuole vendere un violino, lo dirotto verso Enrico tanto lui ancora dorme.

nepal

Poi vado in bagno e quando ho fatto vado per uscire e do una testata sulla porta, non so’ perché ma qui i bagni sono ad altezza nano.

Mi rianimano due turisti cinesi, in cambio gli cedo gentilmente un rene che loro utilizzeranno per qualche trapianto.

nepalSi riparte ma prima faccio una bella scorpacciata di SNIKERS (barrette di cioccolato).

Me ne mangio tipo 8 e arriviamo verso le 14 in posto di cui ho rimosso il nome, ci sediamo per mangiare ordino i Noodles ma mi portano un parrucchino e così nemmeno pranzo.

nepal bus

Enrico che si e’ svegliato mangia una zuppa fa’ 5000 foto allo stesso scenario sale sul bus e miracolosamente si addormenta.

Gli lancio qualche altra caccola così sempre per sfregio e ripartiamo…….

Non ce la faccio più, sei ore sono troppe in quel catorcio, inizio a grattarmi, sudo, cerco di trovare la posizione per dormire almeno un minuto, dolcemente chiudo gli occhi sto’ per dormire ma Enrico si sveglia e vuole parlare…..ma Vaffanculo.

Lo insulto ripetutamente anche per sfogarmi dallo stress,tra compagni si fa’ anche questo e lui per farsi perdonare mi compra altri 8 SNIKERS.

Arriviamo finalmente a Pokara.

2° WallyLalli in Nepal Alla ricerca dell'Himalaya Trekking
You may also like
LE AVVENTURE DI TIBERIO – Nepal, sfidando le vertigini
NEPAL 13° Annapurna Trekking – MBC – day4 part1
NEPAL 12° Annapurna Santuario trekking – day3
NEPAL 11° Annapurna Sanctuary trekking – day2

Leave a Reply