EGITTO – Viaggio in Egitto nel Giugno del 2011 per 9 giorni

EGITTO

 

L’Egitto è un paese molto vicino alle nostre coste ma a volte cosi lontano nelle nostre teste, una nazione Africana per molti, un ponte tra la gente Mediterranea e quella dell’Africa nera per altri.

Quante volte abbiamo studiato la sua storia fin da quando eravamo bambini alle elementari, alle medie e alle superiore?

Quante volte abbiamo sentito il suo nome negli ultimi anni in tv sia per il mistero irrisolto di Giulio Reggeni, che per i continui attacchi, rivoluzioni, attentati fino allo scandalo di Berlusconi, Mubarak e la sua falsa “nipote”?

Faraoni e regine, piramidi e sfinge, Abu simbel, i templi di Karnak, Luxor e la valle dei re, il Nilo e il deserto del Sahara, il Cairo e l’Islam, Alessandria con la sua biblioteca, Sharm el Sheik, il mar Rosso e le immersioni, il monte Sinai, Mose, i 10 comandamenti e la fuga del popolo Ebreo.

Impossibile trovare un altra nazione in Africa con cosi tanta storia, tradizioni, cultura, leggende, una buona cucina, tante cose da fare monumenti e siti archeologici da vedere e da visitare.

Una nazione facile da vistare con uno dei 3 migliori sistemi di trasporti e infrastrutture in Africa sopratutto la ferrovia, un popolo che a parte tutto quello che ci vogliono far credere è aperto, moderno e cosmopolita.

Racconto del viaggio