Home > Etiopia > ETIOPIA 3° Da Gondar a Lalibela passando per Gashena in bus – day3

ETIOPIA 3° Da Gondar a Lalibela passando per Gashena in bus – day3

Viaggio Gondar – Lalibela in bus, passando per Gashena

La mattina ci svegliamo alle 4.15 e a piedi ci incamminiamo per una mezz’ora verso la stazione dei bus, dove avevamo comprato il biglietto il giorno prima, inizia il viaggio Gondar – Lalibela.

La stazione è ancora chiusa, già stracolma di persone fuori il cancello, in attesa di entrare. Noi, non so come, riusciamo ad entrare subito e saliamo su un Iveco anni 40. Arrivati a Gashena alle 12.30, ci fanno scendere ad un bivio.

IVECO

La gente del posto ci indica una strada sterrata dicendoci che era la via per Lalibela. Iniziamo a camminare confusi per le scarsi indicazioni ottenute; non si era capito se c’era una specie di stazione dei bus, minibus o se si doveva fare l’autostop. La zona non era affatto tranquilla e mentre stavamo camminando per allontanarci ci si avvicinano dei ragazzi dicendo che dovevamo tornare alla strada principale dove c’erano dei minibus. In poche parole i loro minibus, anche se in realtà noi non li abbiamo visti! In quel momento passa un tir a due rimorchi e lo fermiamo subito. Gli diciamo se ci può portare a Lalibela e saliamo. Quando stavamo per ripartire, ci accorgiamo che eravamo circondati dai ragazzi di prima, che hanno iniziato ad aprire le porte e a prendere a calci e cazzotti il camion perchè non volevano che andassimo con il tir senza sborsare 1000 birr. Il tir rimaneva fermo e dopo venti minuti di caos completo, con quei ragazzi (avevano facce da delinquenti di prima categoria) che continuavano ad aizzare un casino allucinante, il guidatore che stava zitto e il co-guidatore che ci diceva di scendere… Spazientito, inizio a strillare in italiano, m’incazzo come una bestia tiro fuori 10 banconote da 10 birr le lancio in aria, chiudo le porte e strillo al guidatore: “Come on!!
Si parte direzione Lalibela!!!

TIR

64 km di sterrato, cinque ore ad una velocità media di 10 km con punti minimi a 5 e massimi a 30; qui iniziamo a capire la particolarità di questi posti …Non fai mai più di qualche chilometro senza incontrare qualche persona. Un popolo che cammina.

Preoccupati dall’eccessivo uso di chat dell’autista, con  un mal di sedere di quelli storici, buttati nello scompartimento-letto dell’autista, finalmente si incomincia a intravedere Lalibela.

Arriviamo verso le 17.30 e dopo una piccola ricerca troviamo un alberghetto alquanto angusto: il BlueLal. Si cena al ristorante Unique e subito a dormire. Lalibela per la notte non offre nulla di che!

ETIOPIA 2° Trekking ai monti Simien - day2
ETIOPIA 4° Lalibela chiese e mercato - day4
You may also like
ETIOPIA 12° Addis Abeba – day11
ETIOPIA 11° Addis Abeba tour per la città – day10
ETIOPIA 10° Da Bahir Dar ad Addis Ababa in bus – day9
ETIOPIA 8° Escursione ai monasteri sul Lago Tana – day7

Leave a Reply