Home > Guatemala Messico Racconto di viaggio > MESSICO 17° Da Tulum a Playa del Carmen – G°14

MESSICO 17° Da Tulum a Playa del Carmen – G°14

PLAYA DEL CARMEN

Dopo essere stati una settimana nell’ozio e nel relax più completo tra HolBox e Tulum, Playa del Carmen è quello che ci vuole per riportarci un po’ alla realtà caotica e commerciale di cui siamo abituati.

Cosi ci mettiamo in strada con l’intenzione di arrivare a Playa in autostop.

Dopo un oretta che camminavamo sotto il sole, per caso incontriamo un piccolo Cenote, mezzo abbandonato e senza nessuno.

Io non li avevo mai visti e cosi ci passiamo un oretta a fare un po’ di tuffi.

Torniamo sulla strada a fare l’autostop fino a Playa del Carmen ma la fortuna vuole che ci carica un minibus e prima di pranzo arriviamo a Playa del Carmen.

playa del carmen

Dicono che Playa del Carmen è un misto tra Cancun e Tulum, ma io di Tulum ci ho visto molto poco, anzi niente, quindi, è la copia di Cancun ma per il momento meno turistica.

Troviamo un ostello al centro, posiamo li zaini e dopo essere andati ad un agenzia viaggi e prenotato un volo aereo per mattina dopo da Cancun a Città del Messico per 100€ siamo pronti per passare l’ultima notte insieme sotto le stelle Messicane.

Cena in una classica Tequerias, dopo 3 giorni di pesce ci voleva proprio un’abbuffata di tacos e burritos in tutte le salse, birra ghiacciata e ci concediamo anche il lusso di andare a ballare sulla spiaggia.

Playa del Carmen, 150.000 abitanti a nord est della costa Caraibica dello Yucatan.

I Maya la chiamavano “Xaman-Ha”, il luogo dove sorgono le acque del nord, uno dei posti per loro magici, che oggi è una delle città al mondo con il maggior tasso di crescita democrafica, +20% anno.

Un ex piccolo villaggio di pescatori che è diventata in poco tempo una città multietnica e multiraziale, basti pensare che vi si trovano più di 40 nazionalità diverse e dove gli Italiani, dopo i Messicani, sono la colonia più numerosa ed è una delle località turistiche più  visitate in Messico.

playa del carmen mexico

Questo è dovuto prima di tutto al lavoro, che grazie al turismo e alle leggi del libero commercio del 1994 dove ognuno può comprare e costruire, anche gli stranieri, è in continua crescita, poi al clima sempre gradevole durante tutto l’anno, al delizioso Mar Caraibico e a tutto quello che lo Yucatan è stato nei nostri sogni….una terra magica e misteriosa.

Una città moderna, dove ormai le tradizioni e la vita lenta hanno lasciato il posto alla frenesia e al consumismo, una città con grandi magazzini, centri commerciali, complessi residenziali di lusso e non, alberghi, ristoranti, ostelli e negozi di ogni genere.

MESSICO 16° Cosa sono i Cenote Messicani - I luoghi sacri dei maya
MESSICO 18° Ultimi 2 giorni a Citta del Messico - G° 15 e 16

Leave a Reply