Top

Mescalina Backpacker

Anuradhapura Racconto delle Giornata

Anche se abbiamo dormito poco, alle 830 ci svegliamo, colazione nella guesthouse che ci da anche due biciclette a noleggio per 3€ e sotto un sole cocente e una temperatura di 30°, partiamo per la visita alla città sacra di Anuradhapura.

Il pensiero del pedalare tranquilli tra i templi in bici è stato il motivo principale per cui siamo venuti qui piuttosto che visitate Sigiriya o Polonnaruwa.

Nota importante l’abbigliamento: pantaloni che coprono i ginocchi e magliette le spalle e il seno per le donme.

Tutte le descrizioni sui varie monumenti e tutte le informazioni utili per la visita al sito le troverete nei precedenti post.

Dalla Guesthouse attraversiamo tutta la città e in 2km arriviamo nella zona sacra.

Andiamo subito nei punti più a Sud in modo che poi risaliremo tutto il Sito.

Vessagiriya, un ex antico monastero dove vivevano 500 monaci con grotte scavate nella roccia.

Isurumunija Vihara, tempio Buddista, con una grotta con dentro delle statue del Buddha tra cui una grande sdraiata e una scogliera con un piccolo stupa costruito su di essa.

Isurumunija Vihara

Royal Pleasure Garden, anticamente era uno dei giardini più belli di tutto lo Sri Lanka, oggi rimangono solo Rovine con rocce sparse, tre stagni balneari e resti di un piccolo edificio.

Mirisavatiya Dagoba, leggende narrano che fu costruito nel luogo dove si trovava lo scettro con le ceneri del Buddha. Il Dagoba è molto grande, il bianco gli da un non so che di spirituale e divino e il posto è molto tranquillo e rilassante

Ps Per questi 4 siti più la zona del Mahavihara il biglietto si fa per singolo sito e sul posti al prezzo di 1,5€ a entrata.

Mirisavatiya Dagoba

Si entra poi a THE MAHAVIHARA in cui si trova uno dei simboli dello Sri Lanka:

Sri Maha Bodhy, Il centro spirituale e culturale, il cuore del sito, il più antico albero al mondo con una serie ininterrotta di guardiani da più di 2000 anni.
Si narra che Buddha trovò l’illuminazione mentre stavo seduto sotto una pianta di Bodhi e l’albero che si trova qui situato su una piattaforma più alta viene da un germoglio di quel Bodhi. E’ considerato uno dei posti più importanti della nazione ma esteticamente non è niente di che. Qui riusciamo ad entrare senza fare il biglietto anche perché nessuno ce lo chiede.

sri maha bodhy

Ci fermiamo a mangiare qualcosa in uno dei tanti chioschi e riprendiamo la pedalata.

Entriamo cosi all’ABHAYAGIRI MONASTERY, da qui in poi si deve fare un biglietto unico che costa 20€. C’e’ una biglietteria sulla strada non tanto riconoscibile. Noi il biglietto lo facciamo ma più di qualcuno ci ha detto di aver visto il sito senza pagare niente, perché ci sono pochissimi controlli che si possono eludere senza troppi problemi, tutta la zona non è recintata e anche nei vari siti non ti chiedono mai il biglietto e se vd lo chiedono lo si può fare senza problemi. Sta a voi decidere.

Qui ci sono Rovine di più di 2000 anni fa e molte vasche che i monaci utilizzavano sia per i bagni sacri sia per irrigare i campi.

Vediamo: Lankarama, Ratnaprasada, Ratnaprasada e:

Pietra di Luna, uno degli siti più famosi e visitati, pietre lunari scolpite ai piedi delle scalinate dei tempi con fiori di loto stilizzati, elefanti (intelligenza), leoni (potenza) e tori (forza).

pietra di luna

Abhayagiri Dagoba, uno dei più antichi, importanti e per me più belli monasteri buddhisti nella storia dello Sri Lanka, costruito nel I secolo a.C., da vedere assolutamente.

Abhayagiri Dagoba

Questo è il punto più a nord del sito, cosi torniamo indietro e incontriamo la:

CITADEL, costruita 1000 anni fa, rimane ora solo qualche reperto e sasso e non c’e’ già la recinzione che protegge il Royal Palace, Dalida Malignava e il Mahapali.

Finiamo la giornata visitando il:

Jetavanarama Dagoba, un tempo era alto più di 100 metri e poteva ospitare più di 3.000 monaci.

E’ quasi notte e anche se la pedalata è stata tranquilla ed è stato rilassante perdersi tra templi, strade, fiumi, ponti e laghetti, siamo molto stanchi, torniamo alla guesthouse ì ceniamo e andiamo a dormire.

SRI LANKA 6° La città sacra di Anuradhapura Cosa Vedere
SRI LANKA 8° Arrivo a Kandy la capitale religiosa dello SriLanka - G°4

post a comment