Top

BUCAREST COSA VEDERE

Bucarest o Bucaresti, 1.8000.000 abitanti, la 6° capitale più popolosa dell’UE, attraversata dal fiume Dambovita; il suo nome Bucura significa “essere gioiosi”, è stata costruita come Roma su 7 colli. 

I suoi miti e le sue leggende si perdono nel tempo, c’è chi dice che fu abitata nel Paleolitico, è realtà invece il fatto che il suo territorio ha visto scorrere tutta la storia Rumena: Romani, Ottomani, Sassoni, Vlad Tepes, Rivoluzioni, I e II Guerra Mondiale, Ceausescu, il Comunismo fino ai giorni d’oggi.

Oggi, Bucarest, produce un quarto della produzione industriale nazionale, con un economia in rapida crescita, con la costruzione di nuove infrastrutture, supermercati e centri commerciali.

Una città ancora piena di contraddizioni, centro della vita culturale, artistica e economia da un lato, con 37 musei, 24 teatri, librerie, book-caffè, delinquenza e degrado dall’altro.

La zona nord è la parte benestante, quella sud degli operai e disoccupati.

Il centro della città è formato da 2 strade principali che sono parallele: Bulevard Balcescu e Boulevard Uniri, ci sono ampi viali, grandi piazze, un architettura di fine ‘800, della “belle époque”, con edifici in stile liberty, barocco e art nouveau.

Tante cose ricordano anzi sono state copiate dal regime comunista da Parigi.

Appena si esce dalla parte centrale ci sono molti parchi ognuno con tavoli da ping ping, scacchiere, molti hanno il wifi gratis e quasi tutti i cestini per mettere la cacca dei cani con apposite bustine.

bucarest giardini

I posti più turistici da vedere sono:

Palazzo del Popolo, la residenza di Ceausescu e oggi il parlamento, il secondo edificio più grande al mondo dopo il Pentagono.

bucarest palazzo del popolo

Museo Al Satului, museo etnografico all’aperto, conosciuto come il Museo del Villaggio, che si trova nel Parco Herăstrău. Ci sono oltre 270 edifici rappresentativi di tutte le regioni del paese dell’antica cultura contadina rumena.

bucarest museo

Museo del contadino Rumeno, ospita reperti del recente passato della cultura rumena e della storia del comunismo.

Palazzo Reale, ex residenza dei Re Rumeni, stile Neobarocco, oggi sede del Museo di Arre Moderna.

Cattedrale Patriarcale di Bucarest e la Cattedrale Cretulescu Stavropoleos, entrambe chiese ortodosse.

Arcul de Triumpe, simile a quello di Parigi, da cui parte un viale che è più lungo dei campi Elisi.

Università, sempre un ottimo modo per vedere la realtà locale.

bucarest universita

Calea Victorei, la via alla moda di Bucarest.

Centro Storico, che molti definiscono un “Romanticismo Decadente” è la zona in cui si vede di più lo spaccato della vita quotidiana dei ragazzi universitari Rumeni e della classe borghese, con ristoranti e molti, molti “Irish Pub”.

Giardini Cismigiul, in cui è possibile fare rilassanti passeggiate.

ROMANIA 13° Brasov, il Mount Tampa e treno per Bucarest - G°4
ROMANIA 15° Ultimo giorno a Bucarest - G°4-5

post a comment