Top

IL CAMMINO DEI BRIGANTI

Continuiamo i viaggi e i trekking di Radio Calibro e Mescalinabackpacker.

Il Week-end di Pasqua siamo nella Marsica tra Lazio e Abruzzo.

Siamo sulle Orme della leggendaria “Banda di Cartore” in quello che ormai è diventato uno dei percorsi e trekking più conosciuti e famosi in Italia.

Stiamo parlando del “CAMMINO DEI BRIGANTI”.

Il Cammino dei Briganti

Il Cammino dei Briganti percorre l’antica linea di confine tra lo Stato Pontificio e il Regno delle Due Sicilie.

Si passano le zone dove un tempo vivevano briganti e brigantesse.

Definiti da molti come i precursori dei partigiani, erano spiriti liberi che si ribellarono al nuovo invasore, violento e prepotente: i Sabaudi.

Se si chiudono gli occhi e si viaggia con la fantasia è ancora possibile sentire l’eco dei briganti, che urlano la loro verità, spesso diversa da quella conosciuta. 

Un cammino che è un tuffo in una storia affascinante ma fatta anche di rapimenti, riscatti, e tanta violenza. 

Una storia però di 150 anni fa.

Oggi è tutta un altra storia. 

Il cammino dei Briganti è un anello lungo circa 90 km che parte e si conclude nella località di Sante Marie vicino a Tagliacozzo (AQ).

Il Cammino dei Briganti

Per completarlo ci si impiegano tra i 4 e i 7 giorni.

Si cammina tra boschi, montagne che vanno dagli tra gli 800 ai 1300 m. di altezza.

E’ tutto ben percorribile, segnato e con posti di sosta attrezzati e spesso gratuiti.

Si può fare da soli o in compagnia. 

Ha una difficoltà media ma è molto sicuro.

Volendo è percorribile anche solo in parte, o tappa per tappa. 

Si può dormire e mangiare in molte strutture private e bed-breakfast ma anche in tenda.

Per tutte le informazioni sui nostri trekking e gite RadioCalibro & MescalinaBackpacker scrivetevi senza problemi.

0

post a comment