Top

Nato a Modena nel 1961, ma vive in Marsica da 20 anni, laurea in filosofia, guida di viaggi a piedi dal 1993.

Scialpinista di alto livello, guida, accompagnatore professionista, scrittore.

Camminatore in tante parti del mondo.

Dalla Patagonia alla Thailandia, dall’Albania a Capoverde, da Socotra (Yemen) alla Norvegia.

Anche se ha sempre privilegiato i cammini mediterranei, Grecia, Turchia, Italia del Sud e isole.

Si dedica all’approfondimento dei temi del camminare come terapia e tiene corsi di camminate meditative.

Esperto di cammini ne ha creati due: il Sentiero Spallanzani nell’Appennino Reggiano e la Via Cretese sull’isola di Creta.

Ma sopratutto ha inventato, creato e coordina il Cammino dei Briganti.

Il tema della puntata di oggi.

E’ ospite a Radio Orte, nel programma di MescalinaBackpacker: Luca Gianotti.

Luca Gianotti

Luca Gianotti

LE DOMANDE DI MESCALINABACKPACKER A LUCA GIANOTTI

  1. Ciao Luca, speriamo di aver citato quasi tutto, dopo questa doverosa presentazione, (potremmo fare non una ma decine di interviste su di te), oggi vorremmo parlare del CAMMINO DEI BRIGANTI, sulle orme della leggendaria “Banda di Cartore” in quello che ormai è diventato uno dei percorsi e trekking più conosciuti e famosi in Italia. Ma prima di iniziare l’intervista ci piacerebbe che ti presentassi a parole tue.
  2. Iniziamo a parlare del “Cammino dei Briganti”. Che cosa è? Da dove e da chi nasce quest’idea? E Perchè? Dove si trova? Dove si cammina? Come è sviluppato? Siamo troppo impazienti di sentire le tue risposte!
    Luca Gianotti

    La mappa del Cammino dei Briganti

  3. Dove è il luogo di partenza? Come arrivarci, quali sono i paesi attraversati dal Cammino e se sono raggiungibili in auto?
  4. Perchè questo nome? Raccontaci la storia e il mito dei BRIGANTI – Chi erano questi precursori dei partigiani. “La Storia come la si legge sui libri è sempre quella scritta dai vincitori, si sa. Camminando si possono invece imparare le contro-verità, e qui, lungo il Cammino dei Briganti, di storie ce ne sono tante. Belle e brutte” Queste sono tue parole.
  5. Come è stato l’inizio? Ho letto che inizialmente istituzioni e attività economiche vi hanno snobbato, poi pian piano qualcuno ha visto aumentare i propri introiti grazie ai camminatori. Quando e come è cambiato il tutto? Chi ha contribuito a questa crescita? Oltre a te ovviamente.La mappa del Cammino dei Briganti
  6. Come è organizzato e come si percorre il il Cammino. Quanti giorni servono per completarlo? Si deve fare tutto o volendo è percorribile anche solo in parte, o tappa per tappa? Si può fare da soli o in compagnia?

  7. Quanto costa farlo? Ci sono delle spese iniziali?
  8. Periodo: Quando è possibile percorrere il Cammino? Il percorso è segnato, ci sono punti di sosta attrezzati, è difficile e impegnativo o è adatto a tutti? Quali sono i pericoli?
  9. Parliamo delle strutture ricettive. Dove si può dormire e dove si può mangiare? E cosa?
  10. Dove si ricevono e si può ritirare il salvacondotto, i timbri e l’attestato?
  11. Zaino da portare – Quali sono sono gli Oggetti indispensabili d portare? Cosa è obbligatorio portare? Cosa è consigliato

    I nostri amici che hanno fatto il Cammino dei Briganti

  12. Qualche altra info: Acqua, Negozi, Bancomat e Pos. Cosa ci puoi dire?
  13. Hai condotto per due anni una trasmissione settimanale a Radio Francigena, dal titolo “L’arte del camminare”, interviste, citazioni, musica per noi camminatori, di cui abbiamo anche i podcast. Quali sono le canzoni da ascoltare secondo te nel cammino?
  14. Senza una lira, senza un finanziamento pubblico, il cammino più povero d’Italia, nato dal basso, ma con numeri eccezionali, quest’anno abbiamo già superato le 3500 persone che lo hanno fatto tutto. Siamo su numeri quasi eccessivi per la nostra capacità di gestione. E per il futuro?

  15. Tu hai scritto e pubblicato molti libri e guide, solo per ricordarli:
    – “L’arte del camminare”
    – “Parole in cammino. 365 pensieri viandanti”
    “La spirale della memoria. in cammino sulle tracce del terremoto della – Marsica” (Edizioni dei Cammini)
    “The Cretan Way” la guida di un cammino di 500 km in 28 giorni, – sull’isola di Creta
    “Rapporto a Kazantzakis. La traversata di Creta a piedi”
    “Cammina Italia, 20 cammini in Italia uno per regione”
    Pubblichi una newsletter quindicinale (“Il Cammino”) con più di 36 mila lettori che parla di camminare, ma non solo
    Collabori con Meridiani Montagne, Meridiani, Meridiani Cammini con articoli sui cammini.
    Ma sopratutto “La guida al Cammino dei Briganti”, dove è possibile trovarlo e cosa troviamo all’interno?
  16.  Dove trovarvi
  17.  Saluti Finali

MescalinaBackpacker intervista Lorenzo Barone
MescalinaBackpacker intervista PiratinViaggio
0

post a comment