Top

Chi non ha mai sentito parlare dei Fenici, uno dei primi navigatori della storia?

Ecco, loro sono per i Libanesi ciò che i Romani sono per l’Italia.

Il Libano è piccola striscia di terra nella parte orientale del Mediterraneo, tra Turchia, Siria e Israele.

La terra per eccellenza del Cedro, l’albero secolare simbolo della bandiera libanese e la sua particolarità è di avere i rami che vanno verso il basso e le pigne che puntano verso l’alto.

chiamata la «Svizzera del Medio Oriente», dal grande fascino, dalla storia millenaria, da sempre crocevia di popoli, religioni e culture.

Libano perche'?

Libano perche’? Beirut

Una terra ricca di contrasti, un paese dal passato pericoloso, che ha vissuto il massacro di Sabra e Shatila. 

Un paese più volte rinato dalle sue ceneri come l’Araba Fenice. 

Una nazione multiculturale, con un ospitalità che è un dovere più che un piacere, con un popolo aperto, moderno, ospitale ma sopratutto a volte ricco con una grande voglia di emanciparsi e divertirsi.

Un paese suggestivo, ricco di fascino, facilmente raggiungibile dall’Italia con la più alta percentuale di alfabetizzazione del mondo Arabo

Girando per la nazione non si percepisce pericolo, ma solo una sensazione di caos, a cui però i libanesi sembrano abituati.

Libano perche'?

Libano perche’? Il sito di Baalbek

Un mix tra emozioni, spiagge, natura ma sopratutto arte, storia, cultura di epoca Fenicia, Romana, Bizantina, Ellenistica, Araba, Omayyade ed Ottomana.

In una società in cui la maggior parte dei ragazzi e ragazze hanno l’Europa come punto di arrivo, che sopratutto a Beirut sfoggiano moda, design, lifestyle occidentale, soprattutto Italiano.

L’Italia infatti è il suo primo partner commerciale, con accordi che provengono addirittura dalle antiche Repubbliche Marinare di Pisa, Venezia e Genova.

LIBANO Cosa vedere e cosa fare in un viaggio in Libano
0

post a comment