Top

Il Libano è grande quanto una regione Italiana e tutte le sue città, siti e monumenti è possibile vederli anche con escursioni andata e ritorno in giornata da Beirut.

Oltre ai 4 siti dichiarati patrimonio dell’UNESCO, Biblo, Sidone, Tiro e Baalbek, tutta la nazione è una scoperta continua.

BEIRUT

La capitale, negli anni ’60 è una delle capitali più importanti e famose del mondo bancario, assicurativo e finanziario chiamata anche la Saint Tropez del Medio Oriente.

La più occidentale delle città medio orientali, romantica e affascinante, eclettica e sofisticata.

Ma non scordiamoci che a pochi chilometri di distanza ci sono migliaia di profughi Palestinesi che vivono nella periferia.

Per approfondire la città leggere il post di Beirut

Libano cosa vedere

Libano cosa vedere – Beirut

BYBLOS

Situata sul mare, distate circa 40 km dalla capitale, Byblos chiamata anche Biblo o Jbeil è tra tutte la città Fenicia più importante, meglio conservata e la più antica.

I primi insediamenti risalgono a più di 7000 anni fa.

Sotto i Fenici fu importantissimo porto, centro culturale e religioso fino al X a.C.

Da qui partivano le imbarcazioni cariche di legno di cedro e olio per l’Egitto.

Il sito archeologico è patrimonio dell’UNESCO, ci sono molti siti archeologici tra cui il Castello dei Crociati da cui si ha una fantastica vista della città, l’antico porto, la Chiesa Crociata di San Giovanni e alla Moschea Ottomana del Sultano Abdul Majid.

E’ possibile vedere resti del tempio di Baalat e Gebal del 3000 a. C., resti di capanne del 5000 a. C., un anfiteatro romano e anche delle rovine sottomarine.

TIRO

Situato sulla costa sud, vicino al confine Israeliano, è conosciuta anche come Tyre o Sour ed è famosa per la sua porpora.

Patrimonio UNESCO, fu fondata nel 3.000 a.C. e da sempre è stata una città strategica per fenici, assiri, babilonesi e persiani.

Qui è possibile vedere il sito archeologico romano di Al-Bass con centinaia di sarcofagi in marmo e in pietra ricchi di decorazioni, disseminati lungo la strada principale.

Ma sopratutto all’interno c’è l’ippodromo più grande e meglio conservato al mondo, con una capacità di 20.000 spettatori.

Interessante è anche il centro storico, Hara, di origine cristianacon numerose chiese incastonate tra gli stretti vicoli residenziali.

Libano cosa vedere – Baalbek

SIDONE

Di origine Fenicia, situata sul Mediterraneo, è ancora possibile vedere l’antico Castello del Mare con le sue possenti Torri costruite dai Crociati e dai Mamelucchi.

Il centro storico è un intricato reticolo, la Grande Moschea Omari è una delle meglio di tutta l’architettura araba e una visita la merita la collina delle conchiglie da cui si estraeva Porpora Fenicia.

Qui è possibile anche fare il bagno su delle interessanti spiaggi bianche.

VALLE DI QADISHA

Un altro patrimonio dell’UNESCO, offre un paesaggio mozzafiato tra antichi monasteri rupestri arroccati e la foresta incontaminata dei Cedri di Dio, alberi mastodontici di 2000 anni fa. Il Cedro è il simbolo della nazione, presente sulla bandiera nazionale e utilizzato da sempre per i suoi commerci.

TRIPOLI

Fondata dai Fenici nel XIII secolo a.C., situata a 90 km a nord di Beirut, è la città più Araba e moderna del Libano e un importante polo commerciale e navale, nonché ricca di capolavori architettonici.

La parte più turistica è la sua Cittadella medievale che sovrasta la città.

Qui sembra che il tempo si sia fermato ed è possibile ammirare torri risalenti all’epoca delle Crociate, architetture mamelucche, labirintici vicoli, botteghe di artigiani, suq vivaci, madras, bagni turchi.

Ma sopratutto le moschee mamelucche del XIV secolo di Taynal, Al-Qartawiya Madrasa e Madrasa Al- Burtasiya.

In basso, vicino al porto c’è la zona del Al Mina in cui si trova la Torre del Leone, costruita dai Mamelucchi per difendere la città.

Libano cosa vedere

Libano cosa vedere – Baalbek

BAALBEK

DIVINITÀ, ORGE, VINO E OPPIO, qui scorrevano già 2000 anni fa.

Leggere il post di Baalbek

VALLE DI BEKAA

La zona per eccellenza del vino,

Qui è possibile vedere oltre a Baalbek anche ANJAR, importante centro archeologico di epoca Omayyade in cui è possibile vedere i resti bizantino dell’insediamento fortificato del califfo Walid. Qui c’è la più grande comunità armena in Libano.

Libano cosa vedere – Botti di vino

2 escursioni che si possono fare da Beirut, distanti 30 minuti ma in direzioni opposte sono:

BEITEDDINE

Piccolo villaggio il cui nome significa “la casa della religione”, da vedere il palazzo, la piazza e il museo. Ma sopratutto è da non perdere la valle intorno ad esso che comprende la riserva naturale dei cedri dello Shuf con moltissimi cedri millenari.

LA GROTTA DI JEITA

Da molti definita come una delle 7 meraviglie del mondo, sono delle grotte calcaree di 9 km di cavità, una cattedrale naturale spettacolare.

MEDIO ORIENTE Perche'? Il perché del viaggio
LIBANO Perche'? Perchè andare in LIbano
0

post a comment