Home > Chi è Mescalina Blog > Mescalina Backpacker – Perché il nome Mescalina Backpacker?

Mescalina Backpacker – Perché il nome Mescalina Backpacker?

Perché il nome Mescalina Backpacker?

Da leggere fino in fondo

La parte più difficile nell’intraprendere questa esperienza e aprire questo Blog è stata senza dubbio la scelta del nome.

Cercavamo un nome orecchiabile, colorato, allegro, internazionale, che doveva avere un significato riconducibile sia a noi stessi che al sito, doveva avere un impatto forte, un simbolismo enigmatico e una storia affascinante.

Avevamo mille nomi e non sapevamo proprio quale scegliere, molti andavano bene, ma nessuno ci convinceva completamente, poi un lampo……MESCALINA.

La Mescalina per la maggiorparte della gente è una parola sconosciuta o è associata alla cultura psichedelica e Hippy degli anni ’60 e ’70 o é sinonimo di droga, l’alcaloide psichedelico contenuto nella pianta del Peyote, il Pane degli Dei, un cactus che nasce nel deserto Messicano.

Gli scienziati e studiosi scrivono che la Mescalina da allucinazioni ed alterazioni sensoriali, visive, uditive, tattili e olfattive, molte volte amplifica i sensi, altre da maggiore percezione dei pensieri, spesso da senso di pace, alcune volte libera e rivela la psicosi latente.

Un po’ come i viaggi in giro per il mondo per noi.

La Mescalina fa parte di quelle sostanze naturali considerate quasi una divinitá, usate da più di 3000 anni da Sciamani Siberiani, dagli Sciiti e Zoroastriani Persiani, dagli Induisti, dagli Atzechi e Maya e nei riti Dionisiaci degli Antichi Greci.

Una sostanza che divenne l’icona della Beat Generation, con Allen Ginsberg, W.B. Burroughs, J. Kerouak, con Carlos Santana che ne assunse prima di salire sul palco a Woodstok, con Jim Morrison che diede il nome ai Doors, Le Porte, dopo aver letto il libro “Le porte della Percezione” di Huxley (grande studioso della Mescalina).

logoMescalinaBlog

La Mescalina è il simbolo del Viaggio, del viaggio interiore che uno fa dentro di se per diventare non uomo diverso, né migliore né peggiore, ma solo per capire più profondamente il mondo e se stesso.

Bruno Saveri scrive che la Mescalina e sostanze simili furone utilizzate addirittura dalle popolazioni dell’antica preistoria, le loro conoscenze fino a quel punto rudimentali, istintive e pratiche avrebbero subíto un improvviso salto evolutivo, una specie di fattore X-Men.

Dopo l’assunzione di radici, funghi, cactus con proprietà allucenogene, capirono che oltre al mondo visibile ne esisteva un’altro, oscuro e luminiso, pauroso e rassicurante, abitato da Dei e da Demoni, esplorabile e del tutto impraticabile, capirono la vita e la morte, il genio e la pazzia e che oltre ai normali colori esistevano un infinità di sfumature diverse.

Mescalinablog è il simbolo, una metafora, una similitudine, che i viaggi non sono solo per andare all’estero, per divertirsi, per sballarsi, per rimorchiare, per evadere dalla realtà o per viaggiare tanto per vantarsi.

Messalina Backpacker vuole significare che il viaggio, rappresenta prima di tutto un viaggio dentro di se, per imparare e per conoscersi, per comprendere quello che telegiornali, giormalisti e media ci dicono e giudicare con la nostra testa come va il mondo.

Oggi si ha paura di scoprire l’io interiore, come abbiamo paura di viaggiare, abbiamo paura di affrontare cose nuove che ci fanno terrore proprio perchè non le conosciamo e incosciamente sappiamo che sarebbero diverse da come le abbiamo sempre credute.

E ci fa comodo far rimanere tutto cosi, piuttosto che metterci in gioco, metterci in discussione, abbiamo paura dei cambiamenti così come della conoscenza.

E secondo noi, il viaggiare, non importa dove, basta partire, con una mente aperta e intelligente fa nascere in noi questo cambiamento.

Chi riesce a far ciò, non è più la stessa persona, gli ideali mutano, la visione del mondo si apre a nuovi orizzonti, si evolve il rapporto che abbiamo con la natura e con gli altri esseri viventi, si hanno nuove forze e una più potente e misteriosa energia.

C’è un mondo al di là di questo, un mondo che è molto lontano ma è anche assai vicino, là dove vivono i Miti, le Leggende, le Tradizioni, gli Dei, dove vivono i morti, gli spiriti ed i Santi, un mondo che parla, che ha un linguaggio particolare, tutto da scoprire.

E noi, proviamo, attraverso i nostri racconti, informazioni, commenti, avventure e disavventure, a far viaggiare anche voi, comodamente seduti sul divano davanti al computer o al cellulare con la speranza di farvi venire voglia di prendere e partire.

Il Backpacker è ovvio, tutti i viaggi sono fatti in stile Zaino in Spalla, internazionalmente conosciuti come Backpacker, ma questo verrà spiegato in un altro post.

You may also like
Mescalina Backpacker – I Want my Ball Back – Perchè foto e scritta?
Mescalina Backpacker Come è nato e Perché

Leave a Reply