Top

Mescalina Backpacker

Uzbekistan donne, alcool e come comportarsi

Uzbekistan donne

Uzbekistan donne

L’Uzbekistan è una nazione ufficiosamente Atea, il 90% della popolazione aderisce a un Islam che riflette le tradizioni secolari di tribù e clan e minoranze di Cristiani ortodossi.

Il suo sistema politico è tra i più repressivi al mondo e negli ultimi anni sono state denunciate violazioni dei diritti umani, libertà religiose e sterilizzazioni forzate.

Il governo che sotto il dominio Sovietico aveva reso l’Islam, che qui ha forti radici, una religione clandestina ora controlla addirittura quello che dicono i Mullah nelle Moschee ed è stato molto raffreddato dal dominio Comunista, sopratutto nella vita quotidiana.

Per fortuna, da quello che ci hanno detto, c’è molta tolleranza, pochissimo estremismo, l’Islam è molto laico e molto tollerante riguardo a questi temi, compreso l’alcool, birra e vodka, che si possono bere e trovare praticamente ovunque.uzbekistan alcool

È opinione diffusa che l’istruzione obbligatoria per uomini e donne fino ai 15 anni imposto dai sovietici ha salvato il paese dall’oscurantismo mussulmano, anche se tanti dicono che prima (sotto l’URSS) si stava meglio; ma questa frase è ricorrente anche da noi.

Aggiungiamoci anche il fatto che molti Uzbeki e Uzbeke vivono da anni in Europa, soprattutto nei paesi Scandinavi, portando quel pizzico di occidentalismo che nel bene o nel male sta aprendo la mentalità nazionale.

Nei giorni del nostro viaggio non abbiamo mai visto mai il Burqua che copre interamente il corpo della donna e poche volte il Hijab o Chador, foulard che coprono i capelli e il collo delle donne, obbligatorio a tutte le donne, anche straniere, in Iran (leggere Post Iran Donne).

Turisticamente parlando, le donne-ragazze occidentali, tranne che per entrare nelle moschee (ma non nei siti turistici), non devono coprirsi la testa anche se in estate sarebbe sempre meglio coprirsi le spalle e portare dei pantaloncini fino sotto ai ginocchi, cosa obbligatoria in Iran, ovunque si vada.

Non ci sono problemi invece se si portano i capelli sciolti o il viso-mani truccati.

Uzbekistan donne

Uzbekistan donne

La donne sono emancipate, sopratutto quelle sotto i 40 anni, guidando l’auto, studiano all’università e più passano gli anni più svolgono qualsiasi tipo di lavoro, anche se nelle zone più rurali molte di loro non possono decidere e fare tanto senza il permesso del marito.

Tashkent la capitale è la zona più cosmopolita, occidentale, ci sono più russe e europee mentre a Samarcanda e Bukhara, più conservatrici e islamiche le donne sono per lo più tartare, con denti d’oro.

Pensate che in Uzbekistan arrivano molte donne Iraniane e degli altri paesi confinanti Mussulmani per ballare, divertirsi, bere e togliersi il velo.

In giro ci sono molti controlli, sopratutto nelle zone turistiche, a Tashkent addirittura chi va al liceo a una tessera-badge che istantaneamente indica ai genitori se il figlio è entrato o no a scuola e quando esce ha un ora per tornare se no scatta l’allarme.

Controlli che sono aumentati sempre di più per due motivi principali:

  1. Dopo la fine del comunismo hanno iniziato ad aprire piccole scuole religiose, tutti hanno iniziato a studiare l’arabo, iniziava e continuano ad aumentare i fondamentalisti islamici e si aveva la paura che nel giro di qualche anno la maggior parte delle persone avrebbero portato il velo.
  2. Negli anni ’90 quasi un intera generazione che in quelli anni aveva 20-30 anni è morta di overdose, l’Uzbekistan era uno dei punti nevralgici dello smercio dell’eroina mondiale proveniente dall’Afghanistan.
UZBEKISTAN Tashkent Guest House - Dove abbiamo dormito a Tashkent
UZBEKISTAN Cosa vedere - Cosa vedere nel viaggio in Uzbekistan

post a comment