Home > Venerdi d'Italia > VENERDÌ D’ITALIA L’isola di Giannutri

VENERDÌ D’ITALIA L’isola di Giannutri

L’ISOLA DI GIANNUTRI

Giannutri è un’isola che fa parte dell’arcipelago toscano e si trova vicino all’isola del Giglio, è un’isola piccolissima che regala un’atmosfera unica nel suo genere.

La presenza di solo 11 abitanti fissi vi faranno immaginare la tranquillità del posto. L’isola è un paradiso, non ci sono strade, non ci sono auto, solo due o tre mezzi a motore che vengono utilizzati solo per caricare bagagli o generi alimentari in arrivo dalla terra ferma.

Giannutri-isola

Tutto si muove piano, a piedi o al massimo in bicicletta. Il territorio è una piccola montagnetta, quindi per andare da una parte all’altra dell’isola si deve salire quasi sulla vetta dell’isola e scendere dall’altra parte. Solo qualche strada sterrata, una villa romana da esplorare insieme a piante grasse e vegetazione verdissima su un’infinito strato di terreno polveroso ti catapultano in un posto meraviglioso e tranquillo.

L’ISOLA DI GIANNUTRI

Questa è Giannutri

Giannutri-porto-romano

mappa isola giannutri

Due porti principali, entrambi utilizzati secondo come tira il vento. Un centro storico con una sola piazzetta, tante ville che in parte vengono abitate durante l’estate, un solo bar, un solo ristorantino, una sola cambusa tutte gestite dallo stesso proprietario, un faro, una villa romana e un porto romano. Giannutri ha solo questo. Il tutto però circondato dal mare più blu della toscana.

Giannutri-centro-storico

IL MARE

Se si viene a Giannutri, lo si fa in particolare per il mare, l’acqua è limpidissima, blu, non azzurra, ma proprio blu.

Giannutri-mare-blu

Appena si entra in acqua già sotto i piedi hai 20 metri di profondità, in alcuni tratti appena fai due bracciate e ti allontani dalla costa e non riesci più a vedere neanche la sabbia. Spiagge non ce ne sono.

Quindi se venite a Giannutri o amate lo snorkeling oppure cambiate meta, perché se pensate di sguazzare in riva al mare con la sabbia che ti accarezza i piedi siete proprio fuori strada.

Poi però entrate in acqua e verrete accolti da tantissimi pesci che nuotano con te, che si fanno i fatti loro intorno alle scogliere di tutta l’isola.

Riuscire a stare in acqua è difficilissimo. E’ freddissima.

Io ci sono stato a giugno, ma mi dicono che anche ad agosto è molto simile la temperatura.

Ma come potrebbe essere diversamente? appena ti tuffi (e ne potrete fare a miliardi) già stai in mare aperto…

COME ARRIVARE A GIANNUTRI

Giannutri essendo un’isola si può raggiungere solo con il traghetto. Il traghetto si può prendere a Porto Santo Stefano sul Monte Argentario. Non sono ammesse auto quindi la si deve parcheggiare per forza in uno dei parcheggi a lunga sosta presenti intorno al molo.

Porto Santo Stefano biglietteria maregiglio

Noi abbiamo lasciato la macchina al parcheggio Fanciulli. Il costo è di 10€ al giorno ma avendo soggiornato alle “Dimore di Mimmina” avevamo uno sconto e pagato 8€ al giorno.

E’ vicino al molo e alle biglietterie.

Il servizio di collegamento è gestito dalla MAREGIGLIO. Il biglietto lo si deve comprare in biglietteria presente a Porto Santo Stefano. Il costo è di 10€ per le corse ordinarie, per i collegamenti speciali invece arriva a 20€ + 1,5€ di tasse. Il traghetto ci mette un’ora precisa ad arrivare sull’isola

DOVE DORMIRE A GIANNUTRI

Cercando su booking non si trova nulla, su hostelword idem, è vietato il campeggio e alberghi non ce ne sono. Ma allora dove si dorme? ci sono affittacamere o abitazioni da affittare. Io ho soggiornato “le dimore di mammina” trovata su google. Ci sono vari piccoli appartamenti ricavati da una mega villa sul mare tutti dotati di una piccola cucina. Pulizia ottima, vista mozzafiato, accesso diretto al mare tramite una scalinata che porta ad un piccolo molo. Da rivedere solo il letto. La nostra camera aveva un divano letto sempre aperto che non era il massimo per quanto a comodità. La villa è gestita da due persone straniere molto disponibili.

dimore di mimmina gianntrui

Il soggiorno non è stato proprio economico ma per 130€ a notte abbiamo soggiornato in un posto da favola e aver goduto dei più bei tramonti dell’isola. Questa è una delle poche ville disposte sul versante dove tramonta il sole. Un panorama bellissimo.

Sull’isola ci sono anche altre persone che affittano le ville, su internet non si trovano molti numeri. Girando per l’isola ho trovato questi annunci.

Se lo provate fatecelo sapere.

DOVE MANGIARE

Mangiare a Giannutri non è la cosa più semplice del mondo. Ho scritto che c’è un ristorantino ma non l’ho potuto provare perché si deve prenotare il giorno prima e leggendo su tripadvisor dice abbastanza caro per una cucina non esaltante…ma quando ritorno lo provo di sicuro.

Consiglio è di portarsi la spesa da casa e organizzarsi per i giorni che si rimane sull’isola. La cambusa ha prezzi un po altini e non è fornitissima. In compenso noi abbiamo trovato la casa dove alloggiavamo molto fornita; per pochi euro abbiamo ottenuto acqua, sale, olio, caffè e birra…

CONCLUSIONE

Se siete in cerca di un posto meraviglioso dal punto di vista naturalistico e avete bisogno di staccare la spina e allontanarvi da tutto e tutti… Giannutri è il posto che fa per voi!!!

Casa romana isola giannutri

VENERDI D'ITALIA Il Lago di Bolsena
VENERDÌ D'ITALIA Paracadute all'Argentario

Leave a Reply