Top

Mescalina Backpacker

BAGAN STORIA

Bagan storia

Bagan storia

La Lonely Planet inizia la descrizione di Bagan con: Immaginate tutte le cattedrali medioevali europee concentrate insieme, in un’area grande quanto l’isola di Manhattan“.

Kipling la definì “il mistero dorato“, Marco Polo “la città dorata dal suono di 1000 campane e dal fruscio delle vesti dei monaci“.

Terzani “uno di quei luoghi che ti rende fiero di appartenere alla razza umana“.

Per me era una chimera da anni sognata e ora, dopo averla vista e vissuta, vi posso garantire che è uno dei quei rari posti che riescono ancora a sprigionare un mistero, una tranquillità, una bellezza e un’energia potentissima che durano da centinaia di anni.

Come se il tempo si fosse fermato.

Tutto ebbe inizio nell’800, quando divenne la capitale dell’impero Birmano, ma divenne storia e mito quando nel X° secolo il re Anawrahta, si convertì al buddismo Theravada, trasformando in pochissimi anni la città nel più importante centro religioso e culturale dell’Indocina.

Meta di pellegrinaggio di milioni di fedeli e sede di università prestigiose e famose in tutta l’Asia.

Il re, fece arrivare da India, Sri Lanka, Cina e Thailandia, migliaia di monaci, artigiani e studiosi.

Fece costruire sulle rive orientali del fiume Irrawaddy in 42 km quadrati quasi 13.000 tra templi, pagode, zedi ed edifici vari; tutti costruiti in pietra arenaria.

Oggi, dopo il grande saccheggio dei Mongoli nel 1800, dopo alluvioni, terremoti, umidità, piogge e deterioramenti se ne contano quasi la metà.

Bagan storia

Bagan storia – Esempio di stupa-zedi-paya

Fino agli anni ’80, la gente viveva a stretto ridosso dei templi, poi, “GRAZIE” ai fondi milionari dell’Unesco che voleva riportare il sito ai fasti passati, la giunta militare, in soli TRE giorni, deportò tutta la popolazione fuori dal sito, con uccisioni e arresti.

Capendo l’immenso potenziale che Bagan poteva dare a livello economico, il governo prese i soldi ma invece di far eseguire i lavori ad esperti archeologi fece fare alla svelta i lavori di restauro usando materiali moderni e rovinando gran parte degli edifici.

A Bagan, troviamo due tipi di strutture:

PAGODA – STUPA – ZEDI – PAYA, che sono monumenti funebri a forma di campana, a base quadrata o ottagonale.

Bagan storia

Bagan storia – Esempio di pahto

TEMPIO – PAHTO, che sono luoghi di culto, con corridoi affrescati e statue di Buddha alte fino a 10 metri situate ai 4 punti cardinali. Alcuni templi sono molto ma molto simili alle piramidi Maya di Tikal.

Vi consiglio di vedere i templi in bicicletta o al massimo con il classico carretto trainato da cavalli. Tra novembre e marzo è possibile anche un giro di 45 minuti in mongolfiera.

Dicono che il momento migliore per osservare i templi è al tramonto…. sbagliassimo, la mattina, all’alba, è mille volte migliore.

BIRMANIA 5° Da Yangon a Bagan by train - G°4-5
BIRMANIA 7° Arrivo a Bagan e descrizione di Nyaung U - G°5

Comments:

  • Luca

    Gennaio 3, 2016

    ciao mi chiamo Luca stò leggendo il vostro diario ti chiedevo ma a Bagan io rimarrò penso 3 giorno nel visitarlo se mi prendo un carretto riesco a girare e vedere non dico tutte ma una parte leggendo vedo che ce ne sono un’infinità di templi , dimmi ma stò leggendo qua e la in internet ma dove è meglio alloggiare nella parte vecchi a o nuova e un’ultima cosa trovo guest house a prezzi bassi il mio è un viaggio con zaino e via , in Myanmar ci rimango dai 25 hai 28 giorni per poi entrare in Thailandia .

    reply...

post a comment