Top

Mescalina Backpacker

Bangkok cosa ho fatto

Ci metto un bel po’ per addormentarmi, sono le due di notte ma è come se fossimo le otto di sera da noi.

Alla fine riesco a dormire un paio di ore e dopo qualche litro di sudore mi alzo.

Ho deciso che da Bangkok voglio andare al nord e da li vedere se riesco ad andare via terra in Birmania, caso mai vado in Laos.

Vado all’agenzia e faccio il biglietto per il Bus per Chang Mai, per fortuna parte alle 18, così ho tutto il tempo per vedere qualche parte della città.

Davanti alla Guest house c’è la fermata del servizio traghetti sul Chao Praya, una specie di tram fluviale che si ferma ogni 300 metri.

Il modo più comodo, veloce e economico per spostarsi a Bangkok.

bangkok

Lo prendo, non sapendo minimamente dove andare.

Poi a una fermata scendono 4 ragazze occidentali, così scendo pure io e mi ritrovo davanti al palazzo imperiale.

Vado subito al WAT PHO.

É la prima volta che entro in un un luogo buddista.

Il tempio, costruito nel 1700 contiene 1000 tra immagini e statue del Buddha, ma è famoso perché al suo interno contiene il Buddha sdraiato, una scultura lunga 46m x 15m, con il corpo tutto rivestito in oro.

bangkok cosa

 

Mi fermo nella sala centrale, strapiena di Thailandesi e di monaci, mi siedo e mi rilasso per un po’.

bangkok

Esco fuori dal Wat Pho e vado a vedere anche il Wat Phra Kaew, il più sacro tempio buddista thailandese, dove all’interno si trova il Buddha di smeraldo, il palladio della monarchia thailandese.

Rimango così talmente colpito da questo, per me nuovo, mondo buddista, che rimango tutta la mattinata, poi esco e me ne torno a piedi a prendere l’autobus notturno per Chiang Mai che parte vicino a Khaosan Road.

bangkok

 

THAILANDIA 2° Arrivo a Bangkok ... la città degli angeli
THAILANDIA 4° Chiang Mai racconto della giornata - G°4

post a comment