Home > Guatemala e Messico Informazioni > GUATEMALA Storia – La storia del Guatemala

GUATEMALA Storia – La storia del Guatemala

GUATEMALA STORIA

Guatemala, el Pais de la Eterna Primavera

I primi insediamenti umani scoperti risalgono dai 18-12000 anni fa, con le prime popolazioni raccoglitori e allevatori, provenienti dallo stretto di Bering.

La Storia vera e propria iniza nel VI a.c. con il Regno del Kan, il primo Stato politicamente organizzato di tutte le Americhe, un Impero con 26 città con capitale El Mirador, oggi quasi dimenticata nella foresta, che aveva 100.000 persone e piramidi di 250.000 metri cubi.

Ai Kan si succedono i Maya e gli Atzechi e qui la storia diventa leggenda e mito, mistero ed enigma, lussuria e potere.

Un Impero quello Maya che ci ha lasciato uno dei siti Archeologici, Tikal, per me più impressionanti e al quale sono più legato sentimentalmente, ma anche un impero che è svanito di punto in bianco nel X secolo, nel nulla.

guatemala storia

Si passa all’età coloniale, arrivano i Conquistadores, siamo nel 1521, inizia una seconda parte della Storia del Guatemala che durerà fino ai nostri giorni.

In Guatemala storia, come tutti i paesi dell’America Latina, è sinonimo di morti, stragi, genicidi, pulizia etnica, di sangue e sangue che è sempre scorso a fiumi su questa terra millenaria.

Guatemala che nella lingua tradizinale significa Xoaticol, ovvero La Terra sotto il Sangue.

I Conquistadores impiccavano e brucivano vivo chiunque si osava opporsi, dando i corpi in pasto ai cani e divennero ancora più brutali quando per decenni partivano nella foresta in cerca di un Eldorado mai trovato in cui pochissimi facevano ritorno vivi o quando cercarono i giacimenti auriferi che effettivamente non c’erano.

I successivi 3 secoli passano con una sola costante, sfruttamento della Manodopera, degli Indios, dei Quechi e dei Ladidos a discapito della Chiesa e dell’Elitè Spagnola.

storia guatemala

Nel 1812 il Guatemala ottiene l’Indipendenza ma non perchè come in altri paesi nascono movimenti rivoluzionari ma solo perchè la Spagna crolla.

All’inizio è un unica nazione comprendente anche CostaRica, Nicaragua, Honduras, El Salvador con capitale proprio Città del Guatemala e solo nel 1838 ci fu la scissione di tutte le nazioni.

Iniziano anni di profonda crisi economica, sopratutto per il popolo, sono gli anni dei Latifondisti che grazie alla legge nazionale dell’espropriazione della terra alle comunità indigene si comprano quasi tutte le terre affidandole poi proprio ai proprietari origari in cambio del lavoro forzato.

Nel paese entrano grossi capitali stranieri, inizia il Capitalismo Agrario e tra il 1900 – 1920, il presidente Cambrera vende letterarmente il Guatemala agli Usa, non solo le terre ma le Ferrovie, la Compagnia Telegrafica e Elettrica, gli Aeroporti, i Porti e i Canali.

Praticamente il Guatemala non è che diventa solo uno stato satellite degli Americani ma un territorio privato di una delle Multinazionali più potenti di SEMPRE, la United Fruit Company, oggi conosciuta come United Brand, la Ciquita.

Una multinazionale che per decenni ha deciso il destino di mezzo mondo, sopratutto del Centro America, e continua a farlo, vedi l’ultima guerra in Honduras.

Nel ’50, qualcosa cambia, sale al potere un governo democratico e popolare, nell’aria si respira cambiamento e speranza, ci sono ottimi presupposti, anche messi in pratica di creare un qualcosa a livello politico e sociale che non sia solo un dualismo Usa – Urss, comunismo vs capitalismo.

Ma la storia, specialmente in questi anni e ancora di più quando si parla degli Stati Uniti d’America è sempre la solita, vedi negli stessi anni la Storia del Nicaragua con Sandino e i Contras.

Proprio quando stava nascendo questa Idea Rivoluzionaria ecco, riecco, la CIA, proprio mentre il nuovo governo stava emanando una piccola legge, “espropriazione della TERRA INCOLTA dei Latifondisti per ridistribuirla alle popolazioni indigene”.

I Gringos mettono al governo il Dittatore Armas, istaurando uno dei regimi militari più crudeli di sempre.
40 anni di morti, centinaia di migliaia di morti, violazioni dei diritti umani più basilari, vittime innocenti tra cui politici, sindacalisti, bambini, studenti, giornalisti, repressione, torture, omicidi politici, persone scomparse, persecuzioni.

40 anni in cui la CIA supporta ufficialmente e direttamente l’esercito Guatemalteco con addestramenti da parte dei Berretti Verdi, Armi e Finanziamenti, creando il miglior esercito del Centro America.

Il popolo, ormai inerte è allo sbando, la maggiorparte è alcolizzato e ridotto quasi in schiavitù, con un solo partito che ufficialmente prova a combattere, Unidad Rivolucionaria National Guatemalteca, un gruppo Marxista di guerriglia popolare.

Armas, legato direttamente alla Fruit Company, ricevette addirittura una Laurea ad Honoris Causa all’università Americana della Columbus.

Nel 1985, ormai consolidato il dominio a Stelle e Strisce e annientata ogni resistenza di opposizione, i militari lasciano “apparentemente” il potere ad un processo di democratizzazione.

Oggi il Guatemala è teoricamente una Repubblica indipendente, ma in realtà oggi più di ieri è economicamente e politicamente uno stato satellite americano, un paradiso fiscale per gli occidentali, che sopravvive con un pò di agricoltura e del turismo.

guatemala antigua

AMERICA CENTRALE Religione - Tutte le religioni nel Centro America
CENTROAMERICA Cosa è la Repubblica delle Banane ?

2 Responses

    1. Ciao Giulia, anche se può sembrare banale e superfluo, prima di andare in qualsiasi paese si devono sapere due cose prima di tutto: la sua storia e la sua religione.

      In ogni luogo dove si va si deve conoscere il suo passato per poterlo comprendere e portargli quel rispetto verso la popolazione indigena che ci permette di fare un viaggio senza troppe preoccupazioni.

Leave a Reply